La Cappella Universitaria: luogo di crescita umana e cristiana

 

Storia e finalità

La Cappella Universitaria della nostra città ha una storia relativamente breve. Fu infatti eretta agli inizi degli anni ’90 dall’allora Arcivescovo Bonicelli che intendeva attraverso di essa colmare una lacuna nella pastorale della Diocesi. Nella quindicina di anni della sua vita le finalità della Cappella non sono mutate. Esse consistono nell’assistenza spirituale dei giovani universitari e del corpo docente, nell’animazione culturale in prospettiva cattolica della comunità universitaria, nella proposta di un concreto spazio di incontro e di crescita umana offerto a tutti gli studenti dell’Ateneo.

 

Composizione

La composizione della Cappella varia continuamente in relazione ai ritmi della vita degli studenti caratterizzati da una sempre maggiore mobilità. Ci sono così alcune centinaia di universitari che con frequenza diversa ed accogliendo le proposte che meglio corrispondono ai loro interessi passano per la Cappella. Per molti di loro questa realtà diventa un luogo significativo di crescita e sono questi studenti che naturalmente si strutturano come il gruppo promotore della vita della Cappella. Si tratta attualmente di un sessanta-ottanta ragazzi provenienti più o meno da tutte le Facoltà dell’Ateneo. In momenti particolari durante l’anno accademico la Cappella coinvolge un numero di studenti molto più grande attraverso le iniziative culturali (conferenze o serie di incontri formativi di alto livello) ed anche più specificamente religiose.

 

Equipe formativa

La Diocesi è presente in questa realtà con una équipe formativa composta dal Rettore (attualmente Don Roberto Bianchini), da due Suore e da un collaboratore stabile, al momento un giovane frate conventuale. A livello nazionale (Ufficio Università e scuola della CEI) la realtà senese è ben conosciuta e molto apprezzata. Sempre presente in tutte le occasioni di incontro nazionali è stata anche oggetto di pubblicazioni e di interesse di studio per altre esperienze che andavano maturando in altre parti d’Italia.

 

Ambiti di attività

Gli ambiti principali dell’attività della Cappella Universitaria sono tre: religioso, sociale, culturale. L’orientamento di fondo è quello di attivare ogni sinergia possibile tra questi tre campi per promuovere la formazione integrale della persona valorizzando lo specifico del contesto universitario.

  • Nell’ambito religioso le iniziative sono molte e vanno dall’offerta di celebrazioni specifiche per gli studenti, alla direzione spirituale, alla catechesi, allo studio della Bibbia.
  • L’ambito sociale presenta confini più sfumati. Si offre qui prima d’ogni altra cosa uno spazio che sono i locali di via Sallustio Bandini. Si propongono poi anche attività: giornate sportive in giugno come momento di presentazione della Cappella agli universitari, gita annuale come occasione di conoscenza e fraternità, momenti di festa durante l’anno. Un ulteriore aspetto nell’ambito sociale è l’aiuto concreto che la nostra struttura fornisce agli studenti in difficoltà: accompagnamento umano e collegamento col Consultorio Giovani per i ragazzi con problemi psicologici di crescita, aiuto alle matricole per inserirsi nella città e nell’Università, sforzo per risolvere problemi di alloggio attraverso la rete dei nostri studenti.
  • L’ambito culturale è per eccellenza quello proprio della Cappella. Tutte le nostre attività sono infatti orientate alla crescita culturale degli universitari. A questo serve il coro polifonico a cui partecipano anche diversi studenti stranieri; a questo serve il Cineforum con la serie di film che si proiettano in inverno la cui programmazione è accuratamente seguita da un gruppo apposito di ragazzi. Al fine della crescita culturale contribuiscono però specialmente le conferenze che negli anni hanno creato la tradizione dei giovedì di San Vigilio. Si sono succeduti in questo contesto i nomi più prestigiosi della comunità scientifica nazionale (A. Zichichi, M. Hack), esponenti delle istituzioni repubblicane (Marcello Pera), della Chiesa cattolica (Cardinale Martino), della ricerca universitaria (Prof. Vattimo, Bodei etc…).